Istituzioni ed economia

11 Agosto 2020

La più classica operazione di dossieraggio compiuta dall’Inps grillina ha alimentato la macchina del fango referendaria e dato al capobanda ministeriale dei pentastellati, di Maio, il pretesto per auspicare “una bella sfoltita” dei parlamentari. Tutto chiaro, no?

10 Agosto 2020

La riforma costituzionale di Renzi fu un tentativo complesso, teso al superamento del bicameralismo perfetto, alla creazione di un Senato delle Regioni senza legami di fiducia con il Governo, al superamento degli errori di frammentazione del Titolo V, alla realizzazione, quindi, di un neo-parlamentarismo più europeo e funzionale.

05 Agosto 2020

Circa quindici giorni fa, il Viceministro dell’Economia, Laura Castelli, suggeriva, ai ristoratori che, per effetto delle disposizioni governative, avessero riscontrato clientela insufficiente a sostenere almeno i costi aziendali, di “cambiare attività”. Dopo una qualche risentita reazione, dovuta, se non altro, alla infelice rudezza della formulazione, la diretta interessata, e un buon numero di chiacchierini intervenuti a sostegno

03 Agosto 2020

In questo articolo cercheremo di tracciare un confronto improbabile tra l’Italia e la Norvegia basato sulla responsabilità politica, l’etica pubblica e la trasparenza dell’azione di governo. Il giorno di Natale del 1969 la Norvegia si svegliò con la scoperta di immensi giacimenti di petrolio nel mare del Nord.

21 Luglio 2020

Quando quest’oggi, alle sei di mattina, Conte ha comunicato come un grande successo nazionale il fatto che all’Italia toccheranno più di un euro su quattro dei nuovi fondi salva stati del Recovery Plan, da un certo punto di vista ha certificato l’irrimediabilità della situazione politica italiana

20 Luglio 2020

Una maratona negoziale di oltre tre giorni, al di là degli aspetti o delle decisioni di merito, che devono ancora maturare nei tempi supplementari, ha riproposto il tema della centralità, anzi della preminenza della meno “europea” tra le istituzioni dell’Ue, cioè del Consiglio dei Capi di Stato e di Governo.

10 Luglio 2020

Due anni di tira e molla su Aspi sono troppi sul piano del governo, non su quello del racconto populista, che non ha bisogno di risolvere nessun problema, ma semmai di eternarli tutti, per farne rendite politiche vitalizie.

26 Giugno 2020

Da qualche anno si discute inutilmente del riequilibrio della spesa previdenziale attraverso un parziale ricalcolo dei trattamenti retributivi. La motivazione non è solo la necessità di reperire “intra-welfare” risorse necessarie per interventi in Italia negletti (ad esempio le politiche pro family), ma anche di ristabilire il principio che il sussidio pubblico implicito nella pensione in tutti i sistemi solidaristici, a partire dal generoso “retributivo”, va rapportato e obiettivi di solidarietà di ordine generale.