Istituzioni ed economia

25 Febbraio 2023

È passato un anno dall'inizio dell'ennesima guerra per la ricostituzione dell'impero russo, dopo le guerre in Transnistria nel 1992, Cecenia nel 1994 e 1999, Georgia nel 2008, e Ucraina nel 2014. Nonostante i paesi europei – Ungheria esclusa – si siano compattati nel supporto all’aggredito, alcune delle illusioni che

Leggi tutto...
24 Febbraio 2023

Un anno dopo, il progetto di bielorussizzazione dell’Ucraina può considerarsi fallito, comunque finisca la guerra che Putin non può più vincere, neppure minacciando cataclismi nucleari, e Zelensky non può più perdere, perché per la grande parte del mondo libero, che oggi assicura a Kiev il sostegno finanziario 

Leggi tutto...
15 Febbraio 2023

Il dato più significativo delle recenti elezioni in Lombardia e nel Lazio è l'enorme disaffezione al voto. La grande parte della società italiana non ha rappresentanza politica istituzionale, esercita una "scelta" politica fondata sulla sfiducia nei confronti dello status quo.

Leggi tutto...
13 Febbraio 2023

C'è un elefante in ogni stanza in cui continuano a riunirsi i leader europei (ma il. discorso va allargato all'Occidente intero), e il suo barrito è sempre più minaccioso: eppure non c'è uno solo tra loro che voglia prenderne atto e agire di conseguenza.

Leggi tutto...
09 Febbraio 2023

Nel giorno in cui la maggioranza, sovranamente – cioè infischiandosene di tutto: normativa europea, giurisprudenza nazionale, senso del ridicolo e della vergogna – decide che sui balneari i burocrati di Bruxelles no pasaràn e quindi fino al 2025 la situazione rimane quella che è (se no, a che serve il decreto mille-proroghe?),

Leggi tutto...
30 Gennaio 2023

Le vicende della cosiddetta fase costituente del nuovo Partito Democratico, stanno definitivamente sancendo quanto fosse velleitario, ancorché per certi versi nobile, il tentativo renziano di modernizzare il PD. Matteo ci aveva creduto davvero, in qualche modo anche ingenuamente.

Leggi tutto...
27 Gennaio 2023

Elly Schlein si è candidata alla segreteria del Partito Democratico. È una buona notizia. Tranne che per il Partito Democratico, che rischia di avvicinarsi alla sua leadership non sulla base della sua visione programmatica – le care e vecchie idee – ma in virtù dei propri mancati traguardi.

Leggi tutto...
09 Gennaio 2023

Quasi ogni giorno agenzie e media italiani riportano le dichiarazioni di un signore russo, Dmitry Peskov, che è da dieci anni il portavoce di Vladimir Putin. Quasi nessuno sa che il signor Peskov, come ricompensa per il grande lavoro fatto alla corte di Putin, è stato insignito, il 4 ottobre 2017, non di una onorificenza russa

Leggi tutto...