Istituzioni ed economia

03 Agosto 2022

Il patto elettorale di ieri tra PD e Azione/+Europa è stato generalmente giustificato (anche dal protagonista più riluttante, Calenda) come un accordo obbligato per fronteggiare il pericolo “delle destre”, che in ossequio a un inveterato conformismo lessicale nell’Italia progressista si declinano sempre al plurale. “Destre” anche quando, come oggi è evidente, di destra ne è rimasta una sola, la peggiore.

Leggi tutto...
26 Luglio 2022

Esattamente dieci anni fa oggi Mario Draghi pronunciò alla Global Investment Conference di Londra la frase che salvò la moneta unica e, in prospettiva, le sorti dell’Unione Europea, allora destabilizzata come non mai dalla crisi del debito sovrano. «La BCE è pronta a fare tutto il necessario per preservare l’euro; e credetemi, sarà sufficiente».

Leggi tutto...
25 Luglio 2022

La fine del governo Draghi e i motivi per cui poteva andare a finire così erano nell'aria da tempo: c'è chi li fa risalire alle elezioni amministrative della primavera, chi alla rielezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica, chi a questo o quel provvedimento.

Leggi tutto...
19 Luglio 2022

È singolare che il decorso della crisi politica della maggioranza – una malattia nella malattia del sistema politico, un epifenomeno della deriva non solo nichilista, ma suicidaria del mainstream populista – sia finito interamente sulle spalle di Draghi proprio nel momento in cui, per dignità, amor proprio, sfinimento o voglia di libertà lo stesso Presidente del Consiglio sembrava volersene liberare.

Leggi tutto...
16 Luglio 2022

C’è una insistente retorica sulle risorse del PNRR, sembra che si debba rifare tutta l’Italia con questi fondi e che, finalmente, si possano risolvere tutti i problemi del Paese. Non stiamo dando troppa enfasi? Può essere proprio così?

Leggi tutto...
25 Giugno 2022

Le discussioni, tanto accorate, quanto inutili, sullo scontro Conte-Di Maio potrebbero essere agevolmente ricondotte alla loro matrice comune: quello di una commedia degli inganni tra due interpreti di vaglia del trasformismo grillino; tra due campioni di un (non) partito senza altra identità

Leggi tutto...
23 Giugno 2022

Terminato nel giro di qualche giorno il conflitto intra-grillino tra Conte e Di Maio, due professionisti del trasformismo ormai navigati, è inevitabile pensare a quanto “strutturate” e sofferte fossero le metamorfosi e le scissioni dei grandi partiti prima della liquefazione – ma forse sarebbe il caso di parlare di rarefazione – dello spettro politico-partitico.

Leggi tutto...
04 Giugno 2022

La terza via non è quella tra socialismo reale e socialdemocrazia; la "terza via" è la socialdemocrazia, il laburismo, il socialismo liberale, il liberalsocialismo; anche la via "cristiano democratica" di Roepke - quella distante sia dalla schiavitù padronale che da quella statolatrica - è terza via.

Leggi tutto...