Terza pagina

21 Giugno 2017

Ottant’anni fa in Francia, a Bagnoles-de-l'Orne, vennero ammazzati da un’organizzazione di estrema destra, su mandato di Galeazzo Ciano, Carlo e Nello Rosselli. Fu Carlo a pubblicare nel 1930, durante l’esilio francese, il suo Socialismo Liberale, scritto nel ’29 all'epoca del confino a Lipari. Ucciso dai fascisti, Carlo Rosselli non può essere rappresentato solo come una vittima e acerrimo nemico del fascismo.

Leggi tutto...
17 Giugno 2017

Il 15 giugno, sul sito del Fatto Quotidiano, sono apparse le divagazioni di un uomo convinto che la legge sulla cittadinanza in discussione al senato sia un complotto del capitale finanziario. Lo spiega con queste parole: “Il capitale finanziario ha oggi come propria norma di sviluppo la destabilizzazione dello stabile, la precarizzazione del solido, lo sradicamento del radicato. Non vuole lavoratori tutelati, ma precari”.

Leggi tutto...
15 Giugno 2017

Chi l’ha detto che il ddl concorrenza riguarda solo assicurazioni, energia e servizi postali? Tra le pieghe dei 193 commi spunta infatti una norma rivoluzionaria che permette la libera riproduzione dei beni archivistici e bibliografici. Una misura che, se diventerà legge, abbatterà i costi per studiosi e ricercatori spesso obbligati a pagare (non poco) per riprodurre manoscritti o documenti d’archivio.

Leggi tutto...
13 Giugno 2017

La recente affermazione di anziani leader progressisti come Sanders e Corbyn merita forse una riflessione non esclusivamente politica. In essi ci sono infatti elementi originali, almeno di questi tempi, che fanno della loro vicenda personale qualcosa di più profondo di una candidatura di successo. Entrambi da sempre classificabili come minoritari di sinistra, la stessa coerenza che nel tempo li ha relegati a comprimari ha infine trovato nell'anagrafe un prezioso alleato.

Leggi tutto...
01 Giugno 2017

Il Papa laburista è liberale, e non solo perché a Genova, tra gli operai dell’ILVA, ha citato Einaudi e la celebre frase: 'migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli', ma anche perché, con l’elogio del buon imprenditore e la critica allo speculatore senza scrupoli, Francesco ha messo in gioco – forse alla berlina - soprattutto lo Stato.

Leggi tutto...
31 Maggio 2017

Eccola qui la destra che si mette in fila a Piazzale Loreto, ma stavolta dall'altra parte, dalla parte di quelli che sputano sul morto. Uno spettacolo interessante sotto il profilo antropologico, anche perché – grazie a dio – il morto è metaforico, non è proprio morto, solo politicamente morto, e quindi se ne può scrivere senza le cautele che richiederebbe una salma vera e propria. Sto parlando come è ovvio di Gianfranco Fini, finito nell'imbuto di un'inchiesta per riciclaggio.

Leggi tutto...
31 Maggio 2017

Che la Libia interessi geopoliticamente all’Europa e, in particolare, all’Italia è chiaro. Dopo un G7 in tono minore, fra le poche dichiarazioni con le quali Merkel ha cercato di far ripartire un’Europa che non può più far affidamento sull’America causa Trump, c’è proprio la stabilizzazione della Libia e il rilancio della difesa comune europea. La Libia è protagonista di una delle più grandi crisi geopolitiche che la storia ricordi.

Leggi tutto...
30 Maggio 2017

‘È stata la decisione più difficile per me e per la mia famiglia, ma ho sempre pensato di andare via nei tempi e nei modi giusti, e adesso è il momento’. Sono le parole di addio di un grande calciatore alla propria squadra, ma non sono di Francesco Totti. Sono tratte dalla lettera con cui il trentasettenne John Terry, lo scorso 19 aprile, ha comunicato il proprio congedo dal Chelsea, dopo ventidue anni di onorato servizio.

Leggi tutto...