Terza pagina

08 Gennaio 2015

«La force qui fait le plus de fois le tour de la terre en une seconde, ce n'est pas l'électricité, c'est la douleur». Così quel genio della frase elaborata, sofisticata, come solo un Parigino di Auteuil può essere – Marcel Proust – in Albertine Disparue. Sono molto sofisticati i miei concittadini. Per chi si scontra, per la prima volta, con questa città densa, ma così dispersiva nei suoi rapporti umani spesso evanescenti e resi superficiali dalla grandezza dell'area metropolitana, Parigi può essere dura.

Leggi tutto...
08 Gennaio 2015

Ancora una volta, il volto repressivo del fondamentalismo imbraccia un fucile e mette nel mirino chi ha osato toccare qualcosa che, secondo alcuni, "non va toccato". Eppure, la lotta ai fondamentalismi passa proprio per la messa in discussione (e perché no, il dileggio) di tutti i dogmi e le verità intoccabili. Ieri, su RaiNews24, è stato chiesto a Philippe Ridet di Le Monde se la satira di Charlie Hebdo si fosse spinta troppo oltre.

Leggi tutto...
11 Dicembre 2014

Greenpeace è un'organizzazione che ha basato, da sempre, la sua attività sulla convinzione che il consenso autorizzi a violare qualsiasi regola. Dagli assalti alle baleniere alla distruzione dei campi Ogm fino all'ultima, enorme sciocchezza dell'altro giorno – il danneggiamento delle linee di Nazca in Perù - la storia di Greenpeace è fatta di questo: azioni violente e autocompiacimento per l'impatto che queste azioni hanno sull'opinione pubblica. La teoria e la prassi del bullismo.

Leggi tutto...
10 Dicembre 2014

Nella serata di domenica 7 novembre 2014 è morto il cantante Mango, apprezzato e seguito da molti conoscitori della musica italiana.
Ha avuto la sfortuna, però, di morire durante un concerto, mentre stava cantando, ripreso con i telefonini nel momento in cui veniva colto dal malore che in pochi minuti lo avrebbe ucciso.

Si può davvero parlare di "sfortuna" per un uomo che se ne va cantando un suo successo di fronte a centinaia di fan che sono lì per lui?

Leggi tutto...
04 Novembre 2014

Prima o poi doveva succedere: la contro-cultura anti-ogm ha prodotto il suo inno, una canzone dai contenuti hippy e dalla melodia da parrocchia di paese completata dal coro delle attempate “Mondine di Bentivoglio”, che nella luce della banalità (pardon, “verità”) ci spiega che “pazzi sono gli uomini che giocano a modificare millenni di vita sul pianeta”.

Leggi tutto...
30 Ottobre 2014

Per gli amanti delle feste in maschera, da qualche anno l’appuntamento è raddoppiato: oltre al carnevale nostrano si è aggiunto il celtico/anglosassone Halloween. Ma c’è chi ama mascherarsi anche in altre occasioni. Da un po’ di tempo c’è una maschera in particolare che sta godendo di un discreto successo a livello globale. Ha i capelli neri ed è pallida, ha il naso appuntito e un ghigno incorniciato da sottili baffi e pizzo: è la maschera di Guy Fawkes.

Leggi tutto...
28 Ottobre 2014

Ma insomma, basta con questi immigrati che vivono in undici in un appartamento, ci degradano le città, non se ne può più. Come? Il padrone di casa è italiano?... E va bene, però basta con questi immigrati che fanno le bancarelle sui marciapiedi e ci degradano le città! Cosa? Molti dei titolari effettivi delle licenze sono italiani?...

Leggi tutto...
28 Luglio 2014

Argomentare costa. L'affermazione è di tutta evidenza, laddove si consideri il "verso" intrapreso dalla politica e dal giornalismo al contempo: se la spending review stenta a essere attuata, il risparmio più rigoroso di motivazioni adeguate a supporto delle parole, opere e anche omissioni profuse è, invece, perseguito nella maniera più convinta.

Leggi tutto...