Nell’evoluzione, la comparsa delle nuove specie non dipende dalle circostanze precedenti l’innovazione, ma dalle variazioni casuali dei genomi e dalle condizioni contingenti esterne che operano la selezione dei singoli individui. Allo stesso modo, applicando un’analoga idea 'darwiniana' all’evoluzione delle culture figurative e stilistiche, si può dire che gli artisti introducono innovazioni che vengono selezionate o respinte dalla comunità in cui vivono.

Il contenuto è disponibile solo per gli utenti abbonati

Se sei già abbonato effettua il Login altrimenti abbonati subito e leggi tutti i contenuti.

Abbonati