Diritto e libertà

02 Agosto 2014

Il 2 agosto è il giorno in cui, dal 1981 ad oggi, più che commemorare la strage alla stazione di Bologna, si celebrano gli evergreen del complottismo democratico, a partire dalla teoria del doppio Stato e dell'eterodirezione "governativa" della strategia terrorista in funzione anticomunista e dunque della permanenza di una zona grigia, frutto della mescola tra il bianco DC e il nero dell'estremismo neo-fascista, che, a distanza di tanti anni, ancora impedirebbe di appurare tutta la verità (e tutte le verità) sulle cosiddette "stragi di stato".

Leggi tutto...
23 Luglio 2014

L'articolo 68 della Costituzione non chiede al Parlamento di "sovra-giudicare" l'applicazione di misure cautelari disposte dai giudici nei confronti di deputati o senatori, ma di decidere se autorizzarne o meno l'esecuzione, senza nulla specificare in merito ai criteri della decisione. E se il criterio non c'è, occorrerà assumere - piaccia o meno - che i costituenti della Costituzione più bella del mondo affidarono alle camere un potere sovrano, analogo al potere di grazia del Capo dello Stato, non una giurisdizione da esercitare in nome della legge.

Leggi tutto...
21 Luglio 2014

Silvio Berlusconi è stato assolto in appello nel "processo-Ruby": ecco che arriva l'ennesimo gioco delle parti, l'ennesima scusa per dividersi in tifoserie, l'ennesima occasione di fare casino e trovare visibilità per personaggi altrimenti più che bolliti.

Leggi tutto...
01 Luglio 2014

Il dodecalogo sulla giustizia presentato ieri in conferenza stampa dal premier e dai ministri Alfano e Orlando, recando i titoli e non i contenuti delle riforme annunciate, è semplicemente l'ennesimo esempio di quella logica del "così è, se vi pare", che purtroppo rappresenta in Italia l'inderogabile linea di galleggiamento di qualunque esecutivo alle prese con questioni troppo grosse per una politica, ancora, troppo piccola.

Leggi tutto...
26 Giugno 2014

Il caso dell’omicidio di Yara Gambirasio, l’arresto del suo presunto assassino e le polemiche che ne sono seguite aprono alcuni interrogativi sul rapporto tra scienza, giustizia e statistica, su come i test del DNA debbano essere usati nei processi e il loro valore probatorio debba essere correttamente interpretato, sia fuori che dentro le aule giudiziarie. Strade ha pubblicato, nei giorni scorsi, alcuni approfondimenti sul tema, cercando di evidenziare le varie sfaccettature di un problema tutt’altro che banale.

Leggi tutto...
24 Giugno 2014

Diego Marmo è un magistrato, oggi in pensione, divenuto famoso per essere stato il pubblico ministero nel processo napoletano contro la Nuova Camorra Organizzata o, per meglio dire, contro Enzo Tortora che – innocente – rappresentò suo malgrado il simbolo di quella pagina ormai paradigmatica della storia giudiziaria italiana.

Leggi tutto...
20 Giugno 2014

Il caso dell'omicidio di Yara Gambirasio, che il procuratore generale di Brescia ha definito "sostanzialmente chiuso", ha scatenato una conseguente polemica sul ruolo e sul comportamento dei mass media di fronte a un arresto con presunzione d'innocenza, secondo Costituzione. Da più parti si è gridato allo scandalo.

Leggi tutto...
17 Giugno 2014

Senza volere in alcun modo entrare nel merito del caso di cronaca che ha attratto recentemente l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica, ci sembra corretto riportare un significativo passaggio di uno studio sull'uso dei calcoli probabilistici nei processi firmato dalla professoressa Francesca Poggi. Lo pubblichiamo come contributo alla discussione, dal momento che non ci sembra che, nei giudizi che leggiamo, si faccia sufficiente attenzione all'uso corretto della statistica.

Leggi tutto...