Scienza e razionalità

15 Novembre 2014

"Uno dei problemi della politica è il professionismo", diceva un tempo Paolo Cirino Pomicino, in quei giorni medico e Ministro al Bilancio, citazione cult oltretutto ripresa magistralmente da Sorrentino ne "Il Divo". L'affermazione, sicuramente non delle più felici pensando ad uno dei ministri che meglio esemplificano una stagione politica fatta di spese folli e provvedimenti populistici, non è però errata, a mio avviso.

Leggi tutto...
05 Novembre 2014

C'è un sondaggio che viene ciclicamente riproposto, più o meno ogni anno, i cui risultati evidenzierebbero una certa ignoranza dei bambini in fatto di alimentazione: una bella fetta degli intervistati pensa che l'insalata cresca sugli alberi e che le uova vengano raccolte direttamente dagli scaffali dei supermercati. Si tratta di bambini, i risultati sono tutto sommato divertenti, e il sondaggio ha sempre, a ogni edizione, un buon successo sui social media, che sono i luoghi ideali per bullarsi del prossimo.

Leggi tutto...
26 Ottobre 2014

Si è offeso, Michele Serra, per lo scherzo messo in atto da alcuni buontemponi olandesi che hanno fatto assaggiare del cibo prelevato direttamente da un fast food ad alcuni frequentatori di un festival del cibo biologico. Lo scherzo ha avuto un esito più che prevedibile: era successa la stessa cosa anche quando qualcuno ha portato un foglio scarabocchiato da alcuni bambini a una mostra di arte moderna.

Leggi tutto...
20 Ottobre 2014

Patrick Moore ha fatto la storia del movimento ambientalista. Fondatore di Greenpeace, si è reso conto piuttosto presto di come l'ambientalismo stesse progressivamente abbandonando il pragmatismo e la razionalità, per abbracciare un atteggiamento dogmatico e sensazionalista che non avrebbe portato da nessuna parte. Una presa d'atto che lo ha messo in conflitto con i suoi vecchi compagni di battaglia, e che lo ha condotto oggi a considerare la scienza e l'innovazione tecnologica come i più importanti alleati dell'ambiente.

Leggi tutto...
06 Ottobre 2014

L’informazione è il nostro pane quotidiano e noi diventiamo sempre di più quel che mangiamo. E' un problema serio, perché né l’etica professionale di editori e giornalisti né la risposta del mercato dei fruitori sono elementi sufficienti a garantire la qualità dell’informazione. Non è uno scenario distopico, è lo stato attuale dell’informazione: un giorno scoprite che alla mensa scolastica viene servito ai vostri figli cibo avariato, ma loro non protestano perché si sono abituati.

Leggi tutto...
26 Settembre 2014

Si parla molto degli Ogm perchè è un argomento tecnico con ripercussioni sull'alimentazione, un aspetto fondamentale della vita di ciascuno di noi. Chi è favorevole si impegna a spiegare i vantaggi della tecnologia, chi è sfavorevole i contrgli svantaggi, e il dibattito si conclude regolarmente con posizioni sempre più arroccate. Forse una via per uscirne è cercare di ragionare non tanto sulle diverse posizioni, ma su ciò che c'è dietro: le ragioni per le quali si assumono certe posizioni.

Leggi tutto...
18 Settembre 2014

Il ministro delle politiche agricole e forestali, Maurizio Martina, ha risposto alcuni giorni fa dalle pagine de Il Foglio ai numerosi articoli (alcuni di essi firmati dal sottoscritto) che lo stesso giornale ha dedicato al caso della presenza di Vandana Shiva, attivista indiana impegnata contro gli Ogm e più in generale contro il progresso e l’innovazione in agricoltura, come consulente scientifica e “ambassador” di Expo2015, evento dedicato al tema “nutrire il Pianeta, energia per la vita”.

Leggi tutto...
07 Agosto 2014

Gli OGM sono un tema infiammabile, l'abbiamo capito. Abbiamo anche capito che, se mai c'è stato, lo spazio per la scienza è esaurito. Lo sta a dimostrare la bocciatura (l'ennesima) da parte dell'EFSA di un Dossier, quello francese (anch'esso l'ennesimo), utilizzato per vietare la coltivazione di OGM sul proprio territorio. Il verdetto è lapidario: "Nè le pubblicazioni scientifiche riferite al mais MON 810 citate nel dossier dalle Autorità Francesi nè gli argomenti avanzati dalla Francia rivelano nuove informazioni che invalidano le precedenti conclusioni riguardanti la valutazione del rischio e le raccomandazioni per la sua gestione".

Leggi tutto...