Diritto e libertà

04 Settembre 2017

Nell’ambito delle diatribe sul liberalismo ritorna spesso la critica alla sclerotizzazione delle posizioni assunte. Ad esempio, la contrapposizione tra le teorizzazioni keynesiane dirigiste e i fautori dell’epistemologia debole e fallibile di Hayek assomiglia troppo spesso ad uno scontro ideologico astratto tra chi è alle prese con l’edificazione di totem rassicuranti. Che senso ha infatti, in un contesto liberaldemocratico, destoricizzare il conflitto ed affrontare il dibattito armati di assoluti?

Leggi tutto...
01 Settembre 2017

Fu Angela Merkel nel 2010 a inaugurare la stagione della fine del multiculturalismo, definendolo un totale fallimento. Di lì a poco venne seguita da David Cameron. Entrambi spinti dalla necessità di arginare una diffidenza che andava facendosi pericoloso malcontento. Qualcosa di fondato nella loro critica c’era. Un paradosso denunciato dallo stesso Cameron.

Leggi tutto...
30 Agosto 2017

Non riesco in nessun modo a trovare interesse per l'orribile vicenda dei ragazzi rapinati e stuprati a Rimini. Non riesco a trovarne per qualsiasi omicidio, rapina, efferatezza che non abbia di per sé rilevanza pubblica. Ovviamente parlo di interesse politico, non di interesse umano, che c'è per solidarietà, ma che non vedo perché dovrebbe spingermi a commentare, ricercare, esprimermi. 

Leggi tutto...
21 Agosto 2017

Dopo i tragici fatti di Barcellona si è rafforzata in me l’impressione che il terrorismo islamico sia molto più insidioso e allo stesso tempo meno esiziale delle forme di terrorismo con cui si sono confrontati in passato gli Stati europei. Ad osservare i connotati del tipo di azione vista in Spagna e, prima, in altri paesi europei, si nota come queste riescano ad avere un impatto enorme sulla percezione di rischio.

Leggi tutto...
17 Agosto 2017

Il caso etico, medico e mediatico del piccolo Charlie, il bimbo inglese gravemente malato e, purtroppo, poi morto, coinvolto in lungo conflitto legale tra i genitori e i sanitari in ordine al discrimine tra accanimento terapeutico e cure sperimentali, sollecita – a maggior ragione oggi, a riflettori spenti – valutazioni più generali e “politiche” che coinvolgono la natura dello stato di diritto ed i diritti ed i doveri.

Leggi tutto...
10 Agosto 2017

Gli scontri nel Governo, diviso tra la linea dura di Minniti e quella morbida di Del Rio sui rapporti con le ONG e sull’effettiva cogenza del codice di condotta dettato dal Viminale per l’attività di search and rescue, rappresentano – per paradossale che sembri – l’unico elemento di normalità di una discussione che su questo tema, fuori dalle stanze dell’esecutivo e di quel che rimane della maggioranza parlamentare, ha ormai perso ogni contatto con la realtà e la razionalità.

Leggi tutto...
08 Agosto 2017

Prima che una piazza o un parco pubblico di Roma vengano intitolati - per iniziativa dell'amministrazione capitolina - alla memoria di Yasser Arafat, prima che diventi un'abitudine vedersi la sera in piazza Arafat, magari per un aperitivo o una passeggiata, può essere utile ricordare il rapporto che il leader palestinese ha avuto con la città di Roma e con i suoi abitanti. La mattina del 9 ottobre del 1982 cinque terroristi palestinesi si diressero verso la Sinagoga di Roma.

Leggi tutto...
03 Agosto 2017

Il recente articolo di Civiltà Cattolica - Fondamentalismo evangelicale e integralismo cattolico, un sorprendente ecumenismo - scritto a quattro mani da padre Antonio Spadaro, direttore della rivista dei gesuiti, e dal pastore presbiteriano Marcelo Figueroa, direttore dell’edizione argentina dell’Osservatore Romano, assesta davvero un duro colpo all’esperienza religiosa contemporanea in America.

Leggi tutto...